Page 5 of 14 FirstFirst 123456789 ... LastLast
Results 33 to 40 of 111

Thread: [Capitolo KAKA']

  1. #33
    Campione di Tutto Caipirinha's Avatar
    Joined
    Aug 2001
    Location
    Wien
    Posts
    3,596

    Default

    Sports.it

    Kakà ha ufficialmente rifiutato una mega offerta del presidente del
    Chelsea Abramovich (15 milioni di dollari) spiegando di essere
    intenzionato a giocare nel Milan.

    A giorni, il Milan inviterà in via Turati, il presidente paulista Gouvea
    per chiudere la trattativa. I rossoneri sperano di convincere il
    presidente di Kakà a cedere il giocatore per 12 milioni di euro contro i
    14 richiesti.

    --
    Siamo alla stretta finale

  2. #34
    Senior Member San Siro's Avatar
    Joined
    Dec 2001
    Location
    La Scala del Calcio
    Posts
    1,726

    Default

    Caro Striker,
    Quando ho detto che il Brasile e stato rubatto il titolo mondiale nel 82, non volevo dire che l'Italia non merita il suo titolo. Magari non sono stato chiaro ma cio che intendevo era che la squadra migliore del torneo e la squadra che la meritava di piu quel titolo, sia per il suo gioco venuto da un altro pianeta che sia per i suoi giocatori stellari, era proprio quel Dream Team di Tele Santana.

    Loro hanno perso il campionato perche non avevano un portiere. Quello che avevano non era affidabile; il loro attacante migliore, un certo giovane ma gia temibilissimo Careca si era fatto male prima della competizione e il Brasile era costretto a fare giocare un mulo, Serginho che si e mangiato tanti goals gia fatti che anche uno scarso Bierhoff avrebbe meso dentro...

    L'Italia ha vinto il titolo mondiale, ed e questo che rimarra nelle annali del calcio. Ma nonostante questo, la squadra migliore del torneo rimane, quel Brasil fenomenale che su calcio devastante, un calcio mai visto, mai produtto, neanche dal Brasil del gigantesco Pelé, aveva fatto impazzire e sognare tutti gli amori del bel calcio a traverso nel mondo.

    Come nota finale, vorrei dire che una finale Italia - Francia nel 82, avrei voluto vederla. Come sapete, come il mondo lo sa, noi siamo stati beffatti e rubbatti di manera reale dai Teutoni ma anche per il manco d'esperienza della nostra squadra a chiudere le partite perche technicamente, eravamo molto, ma molto piu forti dei Tedeschi...:angryfi: Ma communque, non volevo fare polemiche.

    Ciao.
    Last edited by San Siro; 4th August 2003 at 17:40.
    [size=1]"En su vida, un hombre puede cambiar de mujer, sus opiniones politicas o su religion pero no su equipo de futbol." (In his life, a man can change wife, his political opinions or his religion but not his football team.) Eduardo Galeano, Uruguayen poet.
    FORZA MAGICO MILAN!

  3. #35
    Senior Member SuperMax's Avatar
    Joined
    Sep 2001
    Location
    Guidonia (Roma), Italy
    Posts
    5,314

    Default

    Concordo, l'Italia vinse i mondiali meritatamente, mostrando un enorme carattere, ma la finale più giusta sarebbe stata con la Francia. Ho in vhs le partite dei mondiali 82 e non solo le partite degli azzurri, la vostra disamina è giusta il Brasile era fenomenale e con un centrocampo spaziale, ma mancava il Ronaldo della situazione e la Francia giocò di netto meglio dei tedeschi. La Germania aveva un grande portiere, mi pare si chiamasse Schumacher come il pilota della Ferrari, che la salvò in parecchie occasioni...
    Last edited by SuperMax; 4th August 2003 at 22:55.


    ~~~Brendon D'Arkness~~~
    - - - - - -
    "I'm still there everywhere I'm the dust
    in the wind I'm the star in the northern sky,
    I never stayed anywhere I'm the wind
    in the trees would you wait for me forever ?"

  4. #36
    Kingpin Striker's Avatar
    Joined
    Sep 2002
    Location
    Milano
    Posts
    519

    Default

    Caro S.Siro:
    è vero che quel Brasile mise in mostra un gioco stellare nessuno lo mette in dubbio, ma alla resa dei conti non riuscì ad andare fino in fondo.
    E' vero il portiere era un brocco, ma nei 4 gol presi dall'Italia non aveva colpa.
    E' vero il centravanti era un somaro, ma una squadra che schierava Zico, Falcao,Junior, Socrates e via dicendo, credi non potesse supplire a questa evenienza?
    E poi va bene che il Brasile aveva messo in mostra un gioco scintillante, ma l'Italia, anche se non so come, giocò il suo calcio in maniera superlativa.
    Si sa che il calcio brasiliano è molto + appariscente di quello europeo, ma ti ricordi le discese di Bruno Conti? Pablito Rossi che segnava gol a ripetizione? Antognoni che illuminava il gioco? Tardelli che filtrava e ripartiva in continuazione? E la difesa che era come una saracinesca?
    Vincemmo con il nostro classico gioco, difesa e contropiede, ma magistralmente interpretato.
    Quanto alla Francia, era davvero una grande squadra, con una batteria di centrocampisti da far paura, e venne ingiustamente estromessa dai tedeschi.
    Quanto a Scumacher, ricordo di lui un entrata assassina su Battiston, che per poco non ci rimise la pelle, e non sto scherzando, per la quale il tedesco avrebbe dovuto essere a mio avviso radiato dal calcio: se la cavò con un ammonizione
    Ciao.
    Striker

  5. #37
    Senior Member giannirivera's Avatar
    Joined
    Apr 2003
    Location
    Italia
    Posts
    3,001

    Default

    Sono molto contento dell'eventuale (a questo punto probabile) arrivo di Kaka, per due motivi:

    - lo prendiamo ad un prezzo ragionevole, direi buono per un attaccante giovane ma già nel giro della nazionale brasiliana.
    - conosco pochissimo il giocatore, ma mi fido dell'indicazione che in tempi non sospetti mi diede un amico brasiliano molto appassionato (figurati...) di futebol. L'anno scorso di questi tempi venne ospite a casa mia per una settimana e parlando di calcio (il Brasile aveva appena vinto il mondiale) mi disse che il vero fenomeno emergente era questo Kaka che in Brasile consideravano l'astro nascente del calcio. Se un brasiliano che capisce di pallone viene da te e tra tutte le centinaia di attaccanti che circolano in quel magico grandissimo paese te ne cita uno, ci deve essere un motivo. E poi mi fido del fiuto di Leonardo.

  6. #38
    Senior Member giannirivera's Avatar
    Joined
    Apr 2003
    Location
    Italia
    Posts
    3,001

    Default

    Striker sono perfettamente d'accordo con te. Quel mondiale lo ricordo a memoria (e come potrei dimenticarne anche un solo minuto?) Fra l'altro la tua rievocazione di quell'incredibile partita del sarria mi ha dato i brividi. bravo !
    1) Che il portiere fosse un brocco è probabile ma non fu decisivo nell'eliminazione del Brasile, anzi non ebbe nessuna colpa (se non, marginale, nel primo dei nostri 3 gol). IL problema, più del portiere, era che il Brasile si era convinto di non aver bisogno del portiere...
    2) Quella squadra mancava di un centravanti vero, in grado di essere all'altezza di tutti quei fenomeni, ma è anche vero che quella gente lì era in grado di segnare almeno 2 gol a partita (e li segnava, credo che in quel mondiale segnarono minimo 2 gol a partita, poi 3 all'argentina, 4 alla Scozia, 4 alla nuova zelanda)
    3) La loro supponenza difensiva era sciagurata, proporzionale alla loro grandezza offensiva. Per dare un'idea, uno dei loro centrali difensivi era Toninho Cerezo (grande centrocampista, ma che c'entrava con la difesa ?)
    4) Io avevo 12 anni, quel Brasile mi fece innamorare, anche perché ero troppo piccolo per ricordarmi il leggendario Brasile 70 (che ho visto solo in videocassetta), speravo vincesse il Mondiale e facevo un gran tifo per loro, ma solo perché non davo nessuna remota chance all'italia di vigo di poter arrivare in fondo.
    Ero convinto che saremmo stati sommersi di reti. Fu una grandissima, esaltante, elettrizzante sorpresa. Quell'italia difendeva con l'anima , digrignando i denti, e contrattaccava con una velocità, una brillantezza, una fantasia entusiasmante. Non so dove la prese, vista la sciagurata opacità delle partite di vigo.
    E poi c'era un piccoletto che sbucava da tutte le parti e che metteva dentro ogni pallone. Quel mondiale fu la sovversione della logica, della scienza, di ogni plausibile aspettativa.
    Nella mia memoria di ragazzino un ricordo che mi fa venire le lacrime agli occhi ogni volta che ne sento parlare.
    Poi, certamente, se quella partita si giocasse con le regole di oggi Gentile non finirebbe il primo tempo, ma è un'altra storia, le regole erano quelle e la storia (tantomeno il calcio) non si fa coi se e i ma.
    5) C'era un'altra squadra che giocava un calcio scintillante, che per nostra fortuna venne eliminata ai rigori dalla Germania in semifinale, e che avrebbe potuto battere il Brasile (e anche noi per la verità): la Francia di Michel Platini.

  7. #39
    Senior Member giannirivera's Avatar
    Joined
    Apr 2003
    Location
    Italia
    Posts
    3,001

    Default Kaka: l'altra campana...

    Ecco cosa scrive il maggior quotidiano paulista (Folha de Sao Paulo) oggi su kaka:

    Se no Santos é o técnico que ameaça perder a paciência com o craque promissor do ano passado, no São Paulo o problema principal de Kaká é com a torcida, que o vaiou e xingou de forma acintosa na derrota para o Internacional no último sábado.
    Apesar de queda de produção na artilharia e em vários fundamentos técnicos, é bastante falsa a impressão das arquibancadas de que o time piora quando Kaká joga. Nas oito vezes que o meia-atacante jogou no Brasileiro-03, o São Paulo teve aproveitamento de 71%. Sem ele, o time levou para casa 55% dos pontos em disputa.
    Mesmo assim, o São Paulo não esconde o desejo de se desfazer do jogador. Segundo a diretoria, por US$ 15 milhões Kaká deixa o Morumbi. O Milan promete subir sua última oferta de US$ 8 milhões, mas o diretor são-paulino Juvenal Juvêncio não acredita que o valor será o pedido por seu clube.
    Nesta segunda surgiu a informação de que o Chelsea estaria disposto a pagar os US$ 15 milhões, mas o São Paulo diz não ter recebido a proposta. Com tantas cifras e especulações, Kaká estaria tendo seu desempenho prejudicado. "O problema do Kaká está fora do campo", sentencia o técnico da equipe, Roberto Rojas.
    Nos casos dos três as faltas aconteceram por convocações para seleções brasileiras e algumas contusões, especialmente nos casos de Kaká e Gil.
    Os números do Datafolha também atestam que o trio não repete agora no Brasileiro a performance da última temporada, especialmente nos fundamentos em que eram mais admirados.
    O número de assistências de Robinho, por exemplo, caiu 60%. Kaká consegue agora 30% menos dribles do que em 2002.
    Os três também não balançam as redes por seus clubes há bastante tempo. Nas últimas sete vezes que entrou em campo pelo Brasileiro, Robinho passou em branco. Kaká não marcou nas últimas cinco partidas que fez pelo torneio, e Gil, em quatro.

    TRADUZIONE
    Se nel Santos è il tecnico a minacciare di perdere la pazienza con il promettente attaccante dell’anno scorso (Robinho), nel Sao Paulo il problema principale di Kaka è con la tifoseria, che lo ha fischiato e contestato in maniera astiosa nella sconfitta contro l’Internacional sabato scorso.
    Nonostante la flessione realizzativa, è abbastanza falsa l’impressione del pubblico che la squadra peggiori quando Kaka è in campo. Nelle otto prestazioni del centrocampista durante il campionato Brasileiro 2003, il Sao Paulo ha conquistato il 71% dei punti in palio. Senza di lui la squadra ha preso il 55% dei punti. Purtuttavia il Sao Paulo non nasconde la volontà di disfarsi del giocatore. Secondo la dirigenza, per 15 milioni di dollari Kaka lascerà il Morumbi. Il Milan promette di migliorare la sua ultima offerta di 8 milioni, ma il presidente paulista Juvenal Juvencio non crede che la cifra finale sarà quella richiesta dal suo club.
    Lunedì è circolata la notizia che il Chelsea sarebbe disposto a pagare i 15 milioni, ma il Sao Paulo nega di aver ricevuto una simile proposta. Con tante cifre e speculazioni, Kaka sarebbe abbastanza penalizzato nella concentrazione. “Il problema di Kaka è fuori dal campo” dice il tecnico della squadra Roberto Rojas.
    [....]
    Nel caso dei tre giocatori (Gil, Robinho e kaka, n.d.r.) i problemi sono coincisi con le convocazioni in nazionale e per alcuni infortuni, specialmente nel caso di Kaka e Gil
    Anche le statistiche di Datafolha mostrano che il trio non si sta ripetendo oggi nel campionato Brasileiro agli stessi livelli della stagione scorsa, soprattutto nelle giocate per le quali erano maggiormante ammirati.
    Il numero di assists di Robinho, per esempio, è calato del 60%. Kaka realizza oggi il 30% di dribbling in meno che nel 2002. I tre inoltre non contribuiscono alle realizzazioni dei rispettivi club da diverso tempo. Nelle ultime sette apparizioni, Robinho non ha segnato. Kaka non segna da cinque partite, Gil da quattro.

  8. #40
    DM God Elchillum's Avatar
    Joined
    Aug 2001
    Location
    Leuven, Belgium
    Posts
    16,270

    Default

    pero con la nazionale fa grande cose ho visto ...

    ---> statistice non vogliono dire molto secondo me ...

    ---> e poi ... per i club sudamericani 8 millioni e tanto ... non penso che lo prendiamo a 15 ... e poi walter ha detto che ne pagiamo 9 ... ancora tanto ma meglio questo 'fenomeno' invece che nessuno!

    cheers
    JUVE MERDA

    As long as I live I'll be RED&BLACK and i fight and sing for my Milan! Milan Milan Milan!

    CHI MUORE DA ULTRA VIVE PER SEMPRE ... FOSSA DEI LEONI 1968


Tags for this Thread

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •